logo fondazione veronesi
fondazione veronesi

Una Fondazione per la nostra comunità

La Fondazione Apollinare e Cesira Veronesi nasce nel 2020 nel decennale della scomparsa del Cavaliere Apollinare Veronesi, fondatore del Gruppo Veronesi.

L’obiettivo è dare vita in maniera strutturata ad una componente fondamentale del modo di fare impresa di Apollinare e Cesira: il sostegno attivo e solidale alla comunità in cui hanno potuto far crescere il loro sogno imprenditoriale.

La Fondazione vuole essere un tributo ad una storia imprenditoriale tutta italiana e, nelle sue attività, sarà guidata dai valori umani che Apollinare e Cesira hanno lasciato come patrimonio prezioso per tutti: umiltà, impegno, coraggio, sostegno al merito, lealtà, collaborazione, solidarietà, ascolto e rispetto degli altri.

L’ambizione è quella di contribuire a far crescere progetti che abbiano al centro l’innovazione, lo sviluppo attivo del territorio, la valorizzazione della cultura contadina legata al lavoro nell’agroalimentare e la creazione e circolazione delle conoscenze. Il tutto avendo come faro i principi originali che animano ancora oggi l’azienda: quelli legati al suo essere fatta di famiglie, nel significato più profondo che questa parola assume per tutti noi.

La sede operativa

La sede della Fondazione è una piccola casa a Quinto di Valpantena, dove Apollinare e Cesira Veronesi hanno sempre abitato. Oggi diventa simbolo e promemoria di quei valori e insegnamenti che Apollinare e Cesira hanno trasmesso alla loro famiglia.

 

Il board

La Fondazione è guidata dalla terza generazione della Famiglia Veronesi. Presieduta da Chiara Ballini, lavorano con lei le cugine Arianna Veronesi, Cesira Veronesi, Laura Veronesi e Silvia Nicodemo. Un comitato tecnico – scientifico contribuisce a valutare le proposte di intervento, a garanzia della massima imparzialità.

Progetti sostenuti

  • Assistenza domiciliare prevenzione COVID19

    con Croce Verde
  • Progetto “Sostegno Alimentare”

    con l’Associazione Protezione della Giovane
  • Progetto “Famiglie Vulnerabili”

    con Caritas Diocesana